FANDOM


A seguito del Cataclisma, non tutti i luselialen sono stati in grado di mantenere la propria lealtà nei confronti dei Progenitori che li avevano abbandonati. Quando i ghepprin hanno abbandonato i Cori Siderali, alcuni luselialen hanno iniziato a invidiarli per la loro libertà e la loro natura esclusivamente reale. Questi luselialen, fuggiti a tentativi di ricondizionamento da parte dei loro superiori, sono riusciti infine a fuggire e vagare per la galassia alla ricerca di un modo per poter diventare del tutto reali. La loro cerca ha infine successo e i discendenti di rapporti tra questi luselialen e altre creature umanoidi iniziano a popolare la Galassia, noti come leselin.

Biologia e Aspetto

Fisiologia Generale

I leselin possono avere fisiologie differenti a seconda del loro grado d’ibridazione, della natura del loro luselialen antenato e della natura della loro altra specie d’appartenenza. Generalmente appaiono come alti e atletici umanoidi androgini dalla pelle chiara, i lineamenti delicati e una o più paia di ali piumate sulla schiena. Alcune varietà di leselin hanno anche braccia e gambe ricoperte di piume o nascono con braccia fuse alle ali. Non è raro un leselin abbia piedi artigliati da uccello, ma è possibile nasca con semplici piedi umanoidi.

I leselin tendono ad essere alti in confronto alla media della loro specie secondaria, quelli discendenti da ibridazioni umane raggiungono circa i due metri d’altezza da adulti. Allo stesso modo, tendono ad essere più resistenti, forti e agili della specie di base e a vivere molto più a lungo, senza mai invecchiare. Molti tra loro mantengono la capacità di comprensione universale del faerica, che permette loro di integrarsi con facilità in nuove culture, a volte servendo anche da interpreti.

Le ali di un leselin sono sufficientemente sviluppate da sostenerlo per voli prolungati, anche sostenendo il peso di un altro umanoide, ma non sono in grado di aiutarli oltre l’atmosfera planetaria. I leselin stessi, a differenza dei luselialen, non sono in grado di sopravvivere nel vuoto siderale o a temperature troppo alte o basse, rimanendo generalmente animali ectotermi con temperatura corporea lievemente più alta di quella di un umano.

I leselin necessitano di cibo e acqua per sostenersi e di riposo regolare, come qualunque creatura reale, ma tendono ad essere particolarmente sensibili a malattie, veleni e droghe. Anche sostanze che per umanoidi normali sono innocue possono provocare serie dipendenze per un leselin.

Ogni leselin mantiene un contatto con Faerie, attira più facilmente fate di ogni genere e la sua proiezione onirica tende a essere trascinata verso Faerie istintivamente. Inoltre, la presenza di un leselin è sempre nota a qualunque luselialen che si trovi nello stesso sistema solare, a meno che il leselin non sia schermato magicamente o rimanga isolato dalla luce stellare.

Riproduzione e ciclo vitale

Tutti i leselin sono creature androgine che possono alternare dall’uno all’altro sesso o rimanere a metà tra i due a loro preferenza. Questo processo di transizione impiega qualche mese e un leselin può decidere di effettuarlo a più riprese nell’arco della sua lunga vita, dal momento in cui raggiunge la prima maturità, a sedici anni. Più un leselin invecchia, più tempo impiega a effettuare questo genere di transizioni e i leselin oltre i due secoli di vita tendono a perdere del tutto questa capacità, rimanendo bloccati nel loro ultimo sesso prescelto. Allo stesso modo, leselin gravide sono incapaci di effettuare la transizione fino a dopo il parto.

Un leselin diventa fertile a sedici anni e lo rimane, a prescindere dal sesso, fino alla morte; ciononostante, gravidanze in età avanzata sono evitate, in quanto pericolose sia per la madre che per la prole. I leselin sono in grado di riprodursi tra membri della loro stessa ibridazione o membri della specie da cui la loro ibridazione è derivata, ma non con leselin di diversa ibridazione o altre specie.

I leselin tendono ad essere monogami e, una volta scelto un compagno, raramente lo abbandonano, anche quando la gravidanza si è conclusa e la progenie ha raggiunto la maturità. Sono creature vivipare; una volta fecondata, una leselin deve passare poco più di un anno in gestazione prima di dare alla luce un figlio. Durante quasi metà di questo periodo la leselin perde la capacità di volare e si trova spesso attaccata da incubi provenienti da Faerie. Se la leselin non è in grado di difendere il feto da questi attacchi magici, le fate possono decidere di rapirne l’anima. Quando ciò accade, la gravidanza termina con la nascita di creature grottesche e mostruose, molto spesso incapaci di sopravvivere ai primi giorni di vita.

Per quanto i legami affettivi rimangano intensi tra parenti stretti, è abitudine comune dei giovani leselin, una volta raggiunta la maturità, di abbandonare i loro genitori, a volte per sempre, per esplorare nuove terre e sperimentare nuove cose.

Più un leselin invecchia, più il suo legame con Faerie si sfalda; molti leselin sono grati di non dover più temere lo sguardo di Faerie e luselialen, ma allo stesso tempo hanno difficoltà ad adattarsi alla perdita definitiva dei loro poteri sovrannaturali.

Discendenti di Urakiele

Urakiele era un archisiano prima di abbandonare la propria natura ed ha aiutato a mettere in contatto i vari rinnegati prima che i loro superiori potessero scoprirli e ricondizionarli. Quando la guerra civile è scoppiata, ha organizzato le forze di isiani rinnegati e le ha guidate in battaglia in più occasioni.

Il tipo più comune di leselin, sono un’ibridazione tra Urakiele e degli umani. Hanno il classico aspetto angelico e tendono ad essere più severi delle altre discendenze leselin.

Discendenti di Emalieke

Emalieke era il più giovane degli archisiani rinnegati. Allo scoppiare della guerra, terrorizzato da una sconfitta, è il primo a fuggire.

Ibridazioni tra Emalieke e una razza aviana in via d’estinzione, questi leselin possono apparire con o senza braccia e con la maggior parte del corpo ricoperta di piume. Sono lievemente più piccoli di un umanoide medio e di atteggiamento curioso, spesso in sintonia con i ghepprin.

Discendenti di Lusakari

Lusakari era il più potente degli archisiani ribelli, rimasto a difendere la ritirata di alcuni isiani fino all’ultimo, è stato catturato e punito dai Cori Siderali, marcandolo e indebolendolo. I suoi confratelli sono riusciti infine a liberarlo, ma Lusakari era ormai devastato in maniera permanente.

I leselin discendenti di Lusakari sono privi di piume, dotati di ali uncinate e membranose e, a volte, corna ritorte. Sono più spesso di altre discendenze rintracciati da fate e tecnoangeli, il cui contatto pressante può portarli alla pazzia o al suicidio.

Società

Psicologia e Cultura

I leselin sono creature avventurose e dall’atteggiamento solare e iperattivo. Al contrario dei loro antenati, non si fanno problemi a cambiare punto di vista quando necessario e possono acquisire i tipi più diversi di carattere.

Ciò che interessa la maggior parte dei giovani leselin è capire come confrontarsi con la propria ascendenza angelica e trovare il proprio posto nell’universo. Gli attacchi costanti da parte delle fate e i pregiudizi e il sospetto di molte razze umanoidi possono portare non di rado un leselin a tornare dai luselialen e mettersi al loro servizio in cambio di sicurezza e stabilità, ma la maggior parte di queste creature trova troppo restrittivi i dogmi dei loro antenati e preferiscono soffrire tra gli altri mortali piuttosto che ritornare nel Coro Siderale.

Sono poche le specie che accettano i leselin nelle proprie società; privi di guida e spesso isolati, sono spesso cacciati, imprigionati o sfruttati da altri umanoidi.

Religione

I leselin, generalmente privi di proprie società, tendono ad integrarsi ai culti delle specie con cui finiscono per stabilirsi. Quelli tra loro che ritornano dai luselialen adottano la venerazione degli Alhooel, mentre in alcuni rari casi, piccoli gruppi di leselin disperati dal tormento dei Faerie possono tentare di creare sette in loro onore. Alcune di queste sette prevedono l’amputazione delle ali, gesto tramite il quale le povere creature tentano inutilmente di rescindere il loro legame con la Surrealtà.

Nomi

 I leselin tendono a dare un unico nome ai loro figli, anche se, quando integrati ad altre società, possono assumerne i costumi e acquisire eventuali nomi di famiglia.

Esempi nomi: Areliel, Lerikai, Eraunial, Symvael, Serentiel, Zechirai, Elareim.