FANDOM


I mesomorfi, creati in infinite varietà dai Cthuàn, sono stati in passato i soldati semplici nelle grandi armate dell’Alleanza, mandati a frotte a combattere e morire per i molluschi nei pianeti asciutti. Con la scomparsa dei Cthuàn a seguito del Cataclisma, le armate di mesomorfi lasciate allo sbando su flotte, stazioni spaziali e pianeti, hanno poco per volta abbandonato i loro incarichi, man mano che i vecchi soldati morivano e venivano sostituiti dalla loro progenie, ignara della reale ragione della loro esistenza.

Al loro ritorno, gli csem-nrii sono riusciti a riportare all’obbedienza alcuni branchi di mesomorfi, ma la maggior parte decide alla fine di rivoltarsi contro di loro, insofferente alla tirannia dei servi dei Cthuàn.

Creature irascibili e ferocemente indipendenti, i mesomorfi hanno colonizzato le pianure di innumerevoli sistemi e stazioni abbandonate dei Progenitori.

Biologia e Aspetto

Fisiologia

Tutte le tipologie di mesomorfi sono facilmente riconoscibili per la loro forma composita con busto umanoide piantato su corpo bestiale, cui fanno eccezione solo i chimeroidi. La natura del corpo bestiale varia a seconda della tipologia di mesomorfo e determina anche le dimensioni e le caratteristiche di tale specie.

Tutti i mesomorfi sono strettamente carnivori e, per quanto i branchi odierni abbiano largamente abbandonato la pratica di cannibalizzare le razze umanoidi, l’istinto predatorio nei loro confronti, specialmente in creature d’ascendenza rettiliana o Alhooel, resta forte in molti mesomorfi.

Ad eccezione dei chimeroidi, i mesomorfi non hanno bisogno né sono in grado di dormire. Ciò li rende incapaci di viaggiare tramite proiezioni oniriche e riduce le loro capacità immaginative, ma li rende creature di scarso interesse per i Faerie, che raramente si trovano attirati dai loro branchi.

In aggiunta, tutte le specie, oltre ad essere dotate di forza e resistenza impressionanti anche per creature delle loro dimensioni, sono state geneticamente modificate affinché le loro menti siano più impervie alla lettura parapsichica e il loro sangue è stato intrecciato in potenti incantamenti che rendono più difficile per creature fatate, in particolare i luselialen, percepirli, anche quando direttamente davanti a loro. Infine, il rimodellamento genetico dei Cthuàn ha dato loro discrete capacità rigenerative, consentendo un recupero da amputazioni nell’arco di mesi o, nei casi più gravi, pochi anni.

Megacentauri

Ultima e più diffusa variante del genere, i megacentauri sono imponenti creature che possono superare i quattro metri di lunghezza (coda esclusa) e circa tre d’altezza. Queste creature dal corpo scaglioso di vaga forma draconide e le lunghe corna ritorte sono impervie a molte armi da mischia comuni e possono piegare con corazze di metallo tra le loro grinfie.

Tendono a vivere in branchi numerosi, ma hanno più difficoltà ad integrarsi con altre società umanoidi, a differenza dei loro cugini più piccoli.

Hippocentauri

Di numeri e dimensioni ridotte rispetto ai megacentauri, sono la denominazione più spesso associata alla specie, quella dal corpo di cavallo. Precedentemente adoperati come avanguardia ed esploratori nelle armate Cthuàn, si raggruppano in branchi di medie dimensioni e sono i meno aggressivi e più adattabili alle società umanoidi.

Crinocentauri

Varie specie dal corpo di felino, spesso leonino, adoperati come agenti d’avanguardia, tendono ancora a rimanere isolati, a differenza delle altre specie, ma possono essere ritrovati al seguito di altri branchi o anche integrati a società umanoidi.

Chimeroidi

A volte non considerati neanche metamorfi, i chimeroidi non hanno un busto, ma unicamente una testa umanoide, montata su un corpo bestiale. Altra caratteristica unica rispetto alle altre specie di mesomorfi sono le ali, in grado di sostenerli per brevi voli planati. I chimeroidi tendono a vivere più a lungo e a rimanere isolati da altre comunità, mesomorfiche o meno, e si dice siano stati adoperati come spie per raccogliere informazioni su incantesimi e altre magie dei Progenitori nemici dei Cthuàn.

Aracnoidi

Il tipo meno diffuso di mesomorfi, gli aracnoidi hanno un corpo di ragno gigante. Possono vivere da soli o in colonie di altri aracnoidi e, a differenza delle altre tipologie, non sono nomadi.

Riproduzione e ciclo vitale

I mesomorfi sono creature sessuate e vivipare a prescindere dalla specie, ad eccezione degli aracnoidi, che sono ovipari. Ad eccezione degli organi sessuali e l’aspetto, non vi è dimorfismo per quanto riguarda le loro capacità fisiche. Non hanno stagioni d’accoppiamento, sono considerati adulti e fertili a dodici anni e lo rimangono fino ai cinquanta circa per quanto riguarda entrambi i sessi.

I rituali di accoppiamento tendono a svilupparsi tramite combattimenti rituali tramite cui i vari pretendenti si sfidano prima fra loro e, una volta che ne è emerso uno, questi sfida la femmina. Quando uno dei pretendenti riesce a soggiogare la femmina, questa accetta di diventarne la compagna. Ferite, anche gravi, sono comuni in questi rituali, ma è molto raro qualcuno muoia.

Una volta che la coppia si è formata, rimane stabile a vita, solitamente producendo numerosi altri puledri. Una gestazione di mesomorfo dura due mesi, dà alla luce dai due ai sei puledri, che saranno già in grado di camminare da sé in pochi giorni dalla nascita. I figli sono curati, accuditi e istruiti dai genitori fino alla loro maturità, a dodici anni, quando entrano a far parte della vita sociale del resto del branco.

I mesomorfi rimangono forti e in salute fino a circa cinquant’anni, quando divengono sterili e cominciano rapidamente a invecchiare e indebolirsi fino al collasso. È tradizione di molti branchi cercare di trovare una morte più dignitosa in battaglia prima che ciò accada.

Società

Psicologia e Cultura

I mesomorfi hanno la reputazione di creature iraconde e violente, non del tutto immeritata. Vivono in branchi, sempre in movimento, senza bisogno di fermarsi per riposare, e può capitare tribù più aggressive decidano di razziare villaggi o calpestare carovane sul loro percorso. In verità, se approcciati nella giusta maniera, molti mesomorfi possono essere estremamente cordiali e diplomatici, purché non sia mancato loro di rispetto. Tendono ad essere prevenuti nei confronti di rettiliani, molluschi e schiavisti in generale, ma non hanno problemi a trattare con umani, xynos e altre creature simili né condividono i loro pregiudizi nei confronti di broggan e androidi.

Mesomorfi cresciuti o stabilitisi in società sedentarie possono adattarsi ad un diverso tipo di vita, purché l’insediamento in cui decidono di vivere disponga di spazio sufficiente per le loro necessità. Per contro, stazioni spaziali, astronavi o altri luoghi limitanti in termini di spazio tendono a renderli nervosi e claustrofobici.

Religione

I mesomorfi apprezzano la forza e il valore in battaglia, di conseguenza molti dei loro branchi nomadi hanno iniziato a venerare i loro antenati più valorosi, solitamente leggendari capibranco che facevano parte delle armate Cthuàn.

In alternativa i membri dell’Alleanza stessa (Ketrocìai, Cthuàn, csem-nrii, etc.) o altre creature eccezionali come i Novadrakkan possono essere trattati con devoto rispetto.

Alcuni gruppi di mesomorfi si sono trovati a simpatizzare per religioni umanoidi e sintetiche, ma tendono a disprezzare la pompa e i rituali dei culti rettiliani.

Nomi

Per ogni mesomorfo, ciò che è più importante è il nome della propria mandria, tramite cui ogni guerriero s’identifica. Molti di questi nomi sono corruzioni di denominazioni assegnate dai supervisori dell’Alleanza Cthuàn alle legioni dei lontani antenati dei branchi attuali. Quando un mesomorfo si trova lontano dal proprio branco, si fa chiamare secondo il nome di mandria. All’interno del branco, i mesomorfi si chiamano secondo il loro nomignolo, assegnato da amici e insegnanti; poiché tale nomignolo è spesso assegnato durante i primi anni d’infanzia, può risultare spesso curioso o inappropriato per estranei. Il nome proprio, assegnato alla nascita dai genitori, viene adoperato solo dai parenti stretti, in privato.

Esempi nomi di mandria: Areascheri, Kloronikati, Xantari, Jaleriko, Sirrineciko, Frilitari.

Esempi nomignoli: Trentaspine, Collostorto, Senzafiato, Piagnilingua, Ditozoppo.

Esempi nomi propri maschili: Clakàn, Phyliser, Darruuth, Sekrana, Ikinto, Zerakai.

Esempi nomi propri femminili: Eliklesa, Varanaysa, Elyuppranika, Shareska, Jerafaneo.