FANDOM


Il Talassaurus è il più grande e pericoloso predatore della Costa d’Ottone.

Un tempo un’innocua specie che a stento raggiungeva il mezzo metro di lunghezza, questo rettile marino è stato trasformato dalle stregonerie degli Emiri Rossi per terrorizzare le popolazioni locali di sirenoidi. I primi avvistamenti di Talassauri da parte di umani risalgono al XX secolo, ma, secondo le leggende dei grandi banchi del Golfo di Metallo, sarebbero esistiti da secoli ormai.

BIOLOGIA E ASPETTO

Fisiologia Generale

Un Talassauro impiega circa vent’anni per raggiungere la piena maturità, ma continua a crescere, seppur lentamente, per tutta la propria vita. Con squame spesse, in grado di resistere ad armi bianche, e potenti pinne in grado di fargli raggiungere velocità sorprendenti per la propria stazza, un talassauro è in grado di sopraffare qualunque animale o vascello che capiti nel suo territorio con relativa facilità.

L’incantesimo che li ha generati, li porta a rimanere ancora legati all’Arcipelago Rosso, dove depositano regolarmente le proprie uova, e a dimostrarsi particolarmente aggressivi nei confronti dei sirenoidi, quand’anche abbiano appena mangiato.

Per quanto avvistamenti nei pressi della costa siano rari, gli umani della Costa d’Ottone hanno da tempo preso l’abitudine quando possibile di legare un tushi al mastio delle proprie navi. Secondo credenza comune, l’odore della progenie rettiliana sarebbe sufficiente a placare un talassauro nelle vicinanze, permettendo un viaggio tranquillo al vascello.